Sequestro di un poliziotto penitenziario a Perugia Capanne: il Sappe chiede interventi forti, immediati e inflessibili

Carcere Perugia Capanne

Il sequestro di un poliziotto penitenziario DEVE ESSERE CONSIDERATO in assoluto come uno dei più gravi episodi che possano accadere all’interno di un carcere e DEVE ESSERE INTERPRETATO come un segnale inequivocabile di destabilizzazione dell’intero sistema penitenziario.
La risposta dell’amministrazione, e quindi dello Stato, DEVE ESSERE forte, immediata e inflessibile: i tre detenuti devono essere immediatamente trasferiti e sottoposti al regime 14 bis dell’ordinamento penitenziario e contestualmente processati per il reato di sequestro di persona per essere condannati con tutte le aggravanti relative alle minacce di morte, e quindi con il massimo della pena.

 

PG 280819

File Allegato