Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Le ultime 30

SANREMO IMPERIA, IL SAPPE VISITA LE CARCERI DEL PONENTE LIGURE: "ORGANIZZAZIONE FALLIMENTARE"

ASTI, DETENUTO TROVATO CON HASHISH IN TASCA

VELLETRI, DETENUTO SORPRESO AL TELEFONO CELLULARE

AGRIGENTO, NTP. CONTESTAZIONI SAPPE SU PRESTAZIONI LAVORO STRAORDINARIO ED IMPIEGO SCORTE

LODI, CONGRESSO REGIONALE SAPPE LOMBARDIA. "CARCERE, VA AUMENTATA LA CAPIENZA"

LOMBARDIA, POCHI AGENTI IN CARCERE. A LODI IL CONSIGLIO REGIONALE SAPPE LOMBARDIA

TARANTO, VIA DI COLPA L'ACQUA IN CARCERE. ED E' RIVOLTA

IVREA, FUNZIONI COMANDANTE DI REPARTO

TARANTO, IN CARCERE MANCA L'ACQUA. TENSIONE E RISCHI

F.E.S.I. 2014 - ISTRUZIONI DI PAGAMENTO

IPM TORINO, RICHIESTA CONVOCAZIONE CAR UNITARIA

RIORGANIZZAZIONE MINISTERO GIUSTIZIA: ISTITUZIONE PRESIDI TERRITORIALI IN LUOGO DEI SOPPRESSI PP.RR.A.P

GRADUATORIA DEFINITIVA INTERPELLO NAZIONALE 2014 - RUOLI NON DIRETTIVI (AREA RISERVATA GLI ELENCHI)

TORINO, DETENUTO AGGREDISCE AGENTI PENITENZIARI

MODENA, NUOVO PADIGLIONE DETENTIVO GIA' INAGIBILE

ISCRITTI AL SAPPE ALL'EXPO DI MILANO CON BIGLIETTI SCONTATI!

ALBA, DETENUTO TENTA IL SUICIDIO IN CARCERE, SALVATO DA UN AGENTE

"RISCHIAMO LA TUBERCOLOSI" A SAVONA SCOPPIA LA RIVOLTA

ESITI INCONTRO NUOVO ACCORDO QUADRO E PAGAMENTO FESI A LUGLIO!

PROBLEMATICHE NTP SPOLETO E TERNI

INTERPELLI CARICHE FISSE PARMA E NOTA PRAP

BOLOGNA, RILEVAZIONI ORGANIZZATIVE. RISCONTRO DIREZIONE

CROTONE, RIAPERTURA CASA CIRCONDARIALE

C. R. MASSA, APERTURA NUOVO PADIGLIONE

IMPERDIBILE IL SAPPEINFORMA! CONCORSI INTERNI VICE SOVRINTENDENTE, VICE ISPETTORE E ISPETTORE SUPERIORE; GRADUATORIE DEFINITIVE E TRASFERIMENTI; CAUSE DI SERVIZIO....

CARENZA ORGANICO CREMONA, NOTA UNITARIA

ALESSANDRIA, "UN ALTRO DETENUTO SALVATO DAGLI AGENTI"

VENEZIA, UN CIPPO AGII ARDITI DA RESTAURARE

BOLOGNA, LA DIREZIONE RISCONTRA LA NOTA DEL SAPPE SULLA MANUTENZIONE INTERNA

S. CATALDO, LA DIREZIONE IGNORA I RICHIAMI DEL PRAP IMPRONTATI ALLA TRASPARENZA AMMINISTRATIVA!

>>   Intervista a Giovanni Battista DURANTE (Sappe) sulla situazione delle carceri e della Polizia Penitenziaria.


Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 07/2015








Pensione privilegiata di reversibilità


CHE COSA E'

Prestazione erogata ai superstiti del personale della Polizia Penitenziaria. deceduto in attività di servizio o in quiescenza per "causa mortis" riconosciuta dipendente da fatti di servizio o interdipendente con infermità già riconosciute tali.


CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I superstiti del dipendente, secondo il seguente ordine: coniuge, figli minori o studenti (sino al compimento del 21° anno d'età per gli iscritti alla scuola media superiora e del 26° anno per gli studenti universitari), orfani inabili a carico del dipendente, genitori con almeno 65 anni di età o inabili, non titolari di pensione, a carico del dipendente , fratelli celibi e sorelle nubili inabili non titolari di pensione e a carico del lavoratore.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio, nei casi di morte del dipendente in attività di servizio per causa violenta, nell'adempimento degli obblighi di servizio, (art.184 del T. U 1092/73)

In tutti gli altri casi, su istanza di parte, entro due anni dalla data del decesso, per non incorrere nella prescrizione dei pagamenti, (art. 191 del T.U. 1092/73)


DECORRENZA

Dalla data del decesso ovvero dal primo giorno del mese successivo a quello della presentazione della domanda, qualora quest'ultima, se necessaria, sia stata presentata oltre due anni dalla data del collocamento a riposo.


COME SI CALCOLA LA PRESTAZIONE

Al coniuge e agli orfani minori del dipendente deceduto in attività di servizio e per causa di esso è attribuito per la durata di un triennio dal decesso un trattamento speciale di importo pari a quello della pensione di prima categoria e successivamente la pensione privilegiata di riversibilità

Ai superstiti del dipendente deceduto in pensione, per infermità dipendente da fatti di servizio spetta la pensione privilegiata di riversibilità nella misura corrispondente alla percentuale di riversibiltà applicata al trattamento privilegiato teorico di prima categoria che sarebbe spettato al dante causa.


COMPETENZA

DAP, che dopo aver acquisito la documentazione sanitaria ed amministrativa, nonché il parere del Comitato per le Pensioni Privilegiate Ordinarie, emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità dell'Ufficio del Controllo della Corte dei Conti.


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.