Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Pianeta Carcere, tutte le notizie sul carcere, detenuti, penitenziari in Italia e all'estero
Le ultime 30

VESTIARIO POLIZIA PENITENZIARIA, IL DAP RISCONTRA LA NOTA DEL SAPPE

*** SOTTOSCRITTO L'ACCORDO FESI 2014 ***

RAGUSA. EMERGENZA SCABBIA IN CARCERE, ACCERTATI ALTRI 5 CASI

PENITENZIARI E VIGILI DEL FUOCO GUIDANO LA RISCOSSA A NOVARA: "PIU' SOLDI E RINFORZI"

TERAMO. TRE ORE DI SCIOPERO PER LE FORZE DI POLIZIA

NOVARA. VIGILI DEL FUOCO E AGENTI "PRONTI ALLO SCIOPERO"

LA POLIZIA PENITENZIARIA IN AGITAZIONE A TARANTO

PORTO AZZURRO. PORTA DROGA IN CARCERE SCOPERTO DAGLI AGENTI

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL MINSITERO DELLA GIUSTIZIA E DAP: LE OSSERVAZIONI DELLA MAGGIORANZA DELLE OO.SS (RIUNIONE RINVIATA 08.10.2014 ORE 14)

CAOS IN CARCERE: DUE DETENUTI MINACCIANO GLI AGENTI A REGGIO EMILIA

EMILIA ROMAGNA. "E' DURA FARE SICUREZZA A 1.300 EURO AL MESE"

BUSTO ARSIZIO. IL CARCERE SI AMPLIA, "MA CHI PENSA A NOI GUARDIE?"

IL SINDACATO SAPPE DENUNCIA "DETENUTO HA TENTATO IL SUICIDIO A GELA"

MOBILITAZIONE SAPPE UN SUCCESSO ANCHE IN BASILICATA

STIPENDI FERMI DA QUATTRO ANNI LA PROTESTA DEL SAPPE IN MOLISE

REGGIO EMILIA. "POCHI SOLDI E TANTI RISCHI, DUE GUARDIE AGGREDITE DA TUNISINI"

VIBO, "FORZE DI POLIZIA ALLO STREMO" SCATTA LA MOBILITAZIONE

REGGIO EMILIA. DROGA NELLA CELLA DI DUE DETENUTI

DAP, LE DUE RIFORME DEL GOVERNO RENZI "COMMISSARIA" ORLANDO

CAMPANIA, PENITENZIARIA, LA MOBILITAZIONE CONTRO I TAGLI

PORTO AZZURRO DETENUTO CERCA DI INTRODURRE IN CARCERE OVULI DI HASHISH, SCOPERTO

CASTROVILLARI, POLIZIA PENITENZIARIA IN PROTESTA

CARCERI, UN SUCCESSO ANCHE IN LIGURIA LA PROTESTA E LA MOBILITAZIONE DEL SAPPE

PADOVA, RISARCIMENTI AI DETENUTI. RICORSI A QUOTA 1700 "TRA I MOTIVI ANCHE LA CARENZA DI LUCE"

ABRUZZO, TANTE ADESIONI ALLA GIORNATA DI PROTESTA DELLE FORZE DELL'ORDINE

ANOMALIE NUCLEO OTP NAPOLI- RICHIESTA URGENTE ORGANIZZAZIONE LAVORO

FESI 2014: MARTEDÌ 30 SETTEMBRE LA SOTTOSCRIZIONE DELL'ACCORDO AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

UN GRANDE SUCCESSO LA MOBILITAZIONE DEL SAPPE: GRAZIE A TUTTI! (E C'È CHI PREDICA BENE MA.....)

SANTA MARIA CAPUA VETERE ... UN'AGGRESSIONE ANNUNCIATA

DENUNCIA CHOC: DETENUTI DI PARMA PICCHIATI DAGLI AGENTI

>>   Nicola Gratteri illustra le nuove procedure allo studio per le videoconferenze nelle carceri


Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 26/2014








Pensione privilegiata di reversibilità


CHE COSA E'

Prestazione erogata ai superstiti del personale della Polizia Penitenziaria. deceduto in attività di servizio o in quiescenza per "causa mortis" riconosciuta dipendente da fatti di servizio o interdipendente con infermità già riconosciute tali.


CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I superstiti del dipendente, secondo il seguente ordine: coniuge, figli minori o studenti (sino al compimento del 21° anno d'età per gli iscritti alla scuola media superiora e del 26° anno per gli studenti universitari), orfani inabili a carico del dipendente, genitori con almeno 65 anni di età o inabili, non titolari di pensione, a carico del dipendente , fratelli celibi e sorelle nubili inabili non titolari di pensione e a carico del lavoratore.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio, nei casi di morte del dipendente in attività di servizio per causa violenta, nell'adempimento degli obblighi di servizio, (art.184 del T. U 1092/73)

In tutti gli altri casi, su istanza di parte, entro due anni dalla data del decesso, per non incorrere nella prescrizione dei pagamenti, (art. 191 del T.U. 1092/73)


DECORRENZA

Dalla data del decesso ovvero dal primo giorno del mese successivo a quello della presentazione della domanda, qualora quest'ultima, se necessaria, sia stata presentata oltre due anni dalla data del collocamento a riposo.


COME SI CALCOLA LA PRESTAZIONE

Al coniuge e agli orfani minori del dipendente deceduto in attività di servizio e per causa di esso è attribuito per la durata di un triennio dal decesso un trattamento speciale di importo pari a quello della pensione di prima categoria e successivamente la pensione privilegiata di riversibilità

Ai superstiti del dipendente deceduto in pensione, per infermità dipendente da fatti di servizio spetta la pensione privilegiata di riversibilità nella misura corrispondente alla percentuale di riversibiltà applicata al trattamento privilegiato teorico di prima categoria che sarebbe spettato al dante causa.


COMPETENZA

DAP, che dopo aver acquisito la documentazione sanitaria ed amministrativa, nonché il parere del Comitato per le Pensioni Privilegiate Ordinarie, emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità dell'Ufficio del Controllo della Corte dei Conti.


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.