Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Le ultime 30

MILANO S.VITTORE, TARGA COMMEMORATIVA AL M.LLO FRANCESCO DI CATALDO, IL DAP RISCONTRA LA NOTA SAPPE

ON LINE IL NUOVO SAPPEINFORMA - N. 15 DEL 24.05.2017: TANTISSIME NOVITA! ORGANICI, SOSPENSIONE PATENTE, ORALI VICE ISPETTORE....

SCHEMA DM RIORGANIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PERSONALE DAP: ESITI INCONTRO

***** ULTIMISSIME: IL CONSIGLIO DEI MINISTRI VARA IL RIORDINO DELLE CARRIERE *****

VELLETRI, IL SAPPE ED ALTRE OO.SS PROCLAMANO LO STATO D'AGITAZIONE

AIROLA, ALTA TENSIONE AL CARCERE MINORILE

CAMPANIA, LA COERENZA DEL SAPPE NELLA DIFESA DEI DIRITTI DEL PERSONALE

SCUOLA DI PARMA, PASSAGGIO CONSEGNE ? ARTT. 26 E 28 CO. 3 DEL REGOLAMENTO DI SERVIZIO

SCUOLA DI PARMA, PIENA EFFICIENZA DELLE STRUTTURE SPORTIVE

LA SINISTRA SBAGLIA: GLI STRANIERI DELINQUONO DI PIU'

ROSSANO, CARCERE, AGGREDITI TRE AGENTI SITUAZIONE SEMPRE PIU' DIFFICILE

A BARI IL XXX CONSIGLIO NAZIONALE DEL SAPPE: SAPPE: "E' ANCORA ALLARME NELLE CARCERI"

APPELLO SAPPE AL GOVERNO, CAPECE: POLIZIA PENITENZIARIA SOTTO ORGANICO DI 7000 UNITA'

FROSINONE, LITE TRA DETENUTI CON FERITO. CAPECE: DIREMO AL MINISTRO DI CAMBIARE POLITICA

SVENTATA L'EVASIONE DI UN DETENUTO RICOVERATO ALL'OSPEDALE DI POLICORO

POGGIOREALE, HASHISH NEL CARCERE, L' SOS DEI SINDACATI

PADOVA, "BONUS" AI BOSS INDAGATO IL DIRETTORE DEL CARCERE

BOLLATE, ANCORA VIOLENZA IN CARCERE. PROTAGONISTA IL DETENUTO CHE REGISTRO PRESUNTE VIOLENZE

DNA, QUANDO IL KILLER VIENE INCHIODATO DAL TEST

COMMISSIONE RICOMPENSE, RIUNIONE PROGRAMMATA PER MERCOLEDI 31 MAGGIO

ROSSANO, TRE AGENTI PENITENZIARI FERITI

SARDEGNA, IL SAPPE ALLA COMMISSIONE ANTIMAFIA: "SOFFRIAMO DELLA CARENZA DI PERSONALE NELLE CARCERI"

BARI, "AGENTE AGGREDITO DA UN DETENUTO RINCHIUSO NELL'ALTA SICUREZZA"

SCHEMA DI DECRETO MINISTERIALE SULLA RIORGANIZZAZIONE DELLA D.G. DELLA FORMAZIONE - CONVOCAZIONE 24.5.2017 ORE 9.30

SCHEMI DI DECRETI MINISTERIALI SADAV E VISAG - CONVOCAZIONE 1.6.2017 ORE 9.30

SCHEMI DI DECRETI MINISTERIALI N.I.C. E G.O.M. - CONVOCAZIONE 25.5.2017 ORE 14.00.

SCHEMA D.M. DOTAZIONE ORGANICA PERSONALE DI POLIZIA PENITENZIARIA - CONVOCAZIONE 22.5.2017

LAVORO STRAORDINARIO POLIZIA PENITENZIARIA CONTINGENTE MINORILE, CONVOCAZIONE

PARTONO I CLXXI E CLXXII CORSO ALLIEVI AGENTI, I PROGRAMMI

BARI, DETENUTO ?ALTA SICUREZZA? AGGREDISCE AGENTE IN CARCERE. RESTA ALTA LA TENSIONE NEI PENITENZIARI PUGLIESI: LA DENUNCIA DEL SAPPE

>>   Senato: audizione presso la Commissione Difesa sul riordino delle carriere del personale del Comparto Sicurezza e Difesa


Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 03/2016








Pensione ordinaria


CHE COSA E'

Prestazione vitalizia e riversibile erogata al personale della Polizia Penitenziaria che cessa dal servizio.

TIPOLOGIA DELLA PENSIONE

Pensione di vecchiaia, di anzianitÓ, per destituzione, per dispensa, di riversibilitÓ.


1) Pensione di vecchiaia

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria che cessano dal servizio per limiti di etÓ

Le lavoratrici della Polizia Penitenziaria, che hanno il limite di etÓ superiore a 60 anni, possono accedere dal 1/1/1996 al pensionamento di vecchiaia al compimento dei 60 anni (giusta art. 2 punto 21 della legge 335/95).


DECORRENZA

Dal primo giorno del mese successivo a quello del compimento dei limiti di etÓ.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimitÓ delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti..


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.


2) Pensione di anzianitÓ

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria che intendano cessare dal servizio e che abbiano i requisiti di anzianitÓ contributiva e di etÓ anagrafica o di sola anzianitÓ contributiva, previsti o dalla Tab. B allegata al D. Leg.vo 165/97, cosý come modificata dall'art. 59, comma 12 della legge n.449/97 o dalla Tab. D prevista dalla legge 449/97.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

Su domanda dell'interessato che, ai sensi dell'art.59 comma 21,della legge n. 449/97, non pu˛ essere presentata prima di dodici mesi dalla data indicata per l'acceso al pensionamento.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimitÓ delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti.


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.


3) Pensione per destituzione

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria, destituiti dal servizio, acquisiscono il diritto al trattamento di quiescenza ordinario al verificarsi dei medesimi requisiti di anzianitÓ contributiva e di etÓ anagrafica o di sola anzianitÓ contributiva previsti per i pensionamenti di anzianitÓ.


DECORRENZA

Dal giorno successivo a quello della destituzione dal servizio.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P. che dopo aver acquisito la documentazione amministrativa, emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimitÓ dell'Ufficio del Controllo della Corte dei Conti.


4) Pensione per infermitÓ

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria che sono dispensati dal servizio per infermitÓ e che hanno un'anzianitÓ contributiva effettiva di 12 anni e utile di 15 anni.


DECORRENZA

Dal giorno successivo a quello della dispensa dal servizio.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimitÓ delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti..


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.


5) Pensione di riversibilitÓ

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I superstiti del dipendente della Polizia Penitenziaria deceduto in attivitÓ secondo il seguente ordine: coniuge, figli minori o studenti (sino al compimento del 21░ anno d'etÓ per gli iscritti alla scuola media superiora e del 26░ anno per gli studenti universitari), orfani inabili a carico del dipendente, genitori con almeno 65 anni di etÓ o inabili non titolari di pensione, a carico del dipendente , fratelli celibi e sorelle nubili inabili non titolari di pensione e a carico del lavoratore.

E' inoltre necessario che il dipendente della Polizia Penitenziaria abbia maturato 15 anni di servizio utile o 5 anni di contribuzione


DECORRENZA

Dal primo giorno del mese successivo alla morte del dipendente


DURATA

FinchŔ perdurano le condizioni soggettive richieste dalla legge per acquisire il diritto.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimitÓ delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti.


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.