Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Pianeta Carcere, tutte le notizie sul carcere, detenuti, penitenziari in Italia e all'estero
Le ultime 30

PORTO AZZURRO. PORTA DROGA IN CARCERE SCOPERTO DAGLI AGENTI

VESTIARIO POLIZIA PENITENZIARIA, IL DAP RISCONTRA LA NOTA DEL SAPPE

LA POLIZIA PENITENZIARIA IN AGITAZIONE A TARANTO

PORTO AZZURRO DETENUTO CERCA DI INTRODURRE IN CARCERE OVULI DI HASHISH, SCOPERTO

NOVARA. VIGILI DEL FUOCO E AGENTI "PRONTI ALLO SCIOPERO"

TERAMO. TRE ORE DI SCIOPERO PER LE FORZE DI POLIZIA

PENITENZIARI E VIGILI DEL FUOCO GUIDANO LA RISCOSSA A NOVARA: "PIU' SOLDI E RINFORZI"

RAGUSA. EMERGENZA SCABBIA IN CARCERE, ACCERTATI ALTRI 5 CASI

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL MINSITERO DELLA GIUSTIZIA E DAP: LE OSSERVAZIONI DELLA MAGGIORANZA DELLE OO.SS (RIUNIONE RINVIATA A DATA DA DESTINARSI)

ANOMALIE NUCLEO OTP NAPOLI- RICHIESTA URGENTE ORGANIZZAZIONE LAVORO

FESI 2014: MARTEDÌ 30 SETTEMBRE LA SOTTOSCRIZIONE DELL'ACCORDO AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

UN GRANDE SUCCESSO LA MOBILITAZIONE DEL SAPPE: GRAZIE A TUTTI! (E C'È CHI PREDICA BENE MA.....)

SANTA MARIA CAPUA VETERE ... UN'AGGRESSIONE ANNUNCIATA

DENUNCIA CHOC: DETENUTI DI PARMA PICCHIATI DAGLI AGENTI

LODI, STOP ALLE ATTIVITA' IN CARCERE DOPO IL TENTATIVO DI EVASIONE

PISTOIA, POLIZIOTTI IN SCIOPERO DONANO IL SANGUE AL CENTRO AVIS

VERONA. ISPEZIONE AL CARCERE VIENE SOSPESO LO STATO DI AGITAZIONE

CRITICITÀ INTRAMURALE OSPEDALE PSICHIATRICO GIUDIZIARIO DI REGGIO EMILIA

REGGIO EMILIA, OPG. SAPPE: SERVE CAMERA IMBOTTITA

SICILIA, APPELLO ALLA UNITARIETÀ TAVOLO NEGOZIALE DI CONFRONTO

LA PROTESTA DEL SAPPE: "NO AI TAGLI" PETIZIONE NELLE PIAZZE DEL PICENO

LODI, SVENTATO TENTATIVO DI EVASIONE

INTERPELLO NAZIONALE ANNO 2013 RUOLI DIRETTIVI CORPO POLIZIA PENITENZIARIA - GRADUATORIE DEFINITIVE (AREA RISERVATA)

PIEMONTE E VDA, DIFFERENZA TROVATA (MA NON SI DEVONO NASCONDERE LE CARTE?)

CONSULTA SICUREZZA, BASTE MENZOGNE, ANNUNCI E PROMESSE SU TETTO SALARIALE. RENZI CI ASCOLTI

LODI: IL SINDACATO: "CELLE APERTE, COSI' MANCA LA SICUREZZA"

SIRACUSA. ISTITUTI PENITENZIARI, ALLARME DEL "SAPPE": SITUAZIONE DRAMMATICA

TENTATIVO DI FUGA DAL CARCERE DI LODI SOTTO ACCUSA LA PALAZZINA DELLA BIBLIOTECA

SLOGAN E FISCHIETTI, CLIMA ROVENTE PER IL VICE MINISTRO A CAIRO MONTENOTTE

CONTRATTO. LA POLIZIA TRATTA MA NON SI FIDA

>>   Nicola Gratteri illustra le nuove procedure allo studio per le videoconferenze nelle carceri

Area Riservata - Registrati - Ricorda Password
Username
Password
  
 
 >Circolari DAP Circolari DAP  >Circolari DAP Guide Sappe  
 Rubrica indirizzi Polizia Penitenziaria Indirizzi Carceri/UfficI  >Circolari DAP Convenzioni Sappe  

Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 26/2014








Pensione ordinaria


CHE COSA E'

Prestazione vitalizia e riversibile erogata al personale della Polizia Penitenziaria che cessa dal servizio.

TIPOLOGIA DELLA PENSIONE

Pensione di vecchiaia, di anzianità, per destituzione, per dispensa, di riversibilità.


1) Pensione di vecchiaia

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria che cessano dal servizio per limiti di età

Le lavoratrici della Polizia Penitenziaria, che hanno il limite di età superiore a 60 anni, possono accedere dal 1/1/1996 al pensionamento di vecchiaia al compimento dei 60 anni (giusta art. 2 punto 21 della legge 335/95).


DECORRENZA

Dal primo giorno del mese successivo a quello del compimento dei limiti di età.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti..


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.


2) Pensione di anzianità

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria che intendano cessare dal servizio e che abbiano i requisiti di anzianità contributiva e di età anagrafica o di sola anzianità contributiva, previsti o dalla Tab. B allegata al D. Leg.vo 165/97, così come modificata dall'art. 59, comma 12 della legge n.449/97 o dalla Tab. D prevista dalla legge 449/97.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

Su domanda dell'interessato che, ai sensi dell'art.59 comma 21,della legge n. 449/97, non può essere presentata prima di dodici mesi dalla data indicata per l'acceso al pensionamento.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti.


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.


3) Pensione per destituzione

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria, destituiti dal servizio, acquisiscono il diritto al trattamento di quiescenza ordinario al verificarsi dei medesimi requisiti di anzianità contributiva e di età anagrafica o di sola anzianità contributiva previsti per i pensionamenti di anzianità.


DECORRENZA

Dal giorno successivo a quello della destituzione dal servizio.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P. che dopo aver acquisito la documentazione amministrativa, emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità dell'Ufficio del Controllo della Corte dei Conti.


4) Pensione per infermità

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria che sono dispensati dal servizio per infermità e che hanno un'anzianità contributiva effettiva di 12 anni e utile di 15 anni.


DECORRENZA

Dal giorno successivo a quello della dispensa dal servizio.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti..


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.


5) Pensione di riversibilità

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I superstiti del dipendente della Polizia Penitenziaria deceduto in attività secondo il seguente ordine: coniuge, figli minori o studenti (sino al compimento del 21° anno d'età per gli iscritti alla scuola media superiora e del 26° anno per gli studenti universitari), orfani inabili a carico del dipendente, genitori con almeno 65 anni di età o inabili non titolari di pensione, a carico del dipendente , fratelli celibi e sorelle nubili inabili non titolari di pensione e a carico del lavoratore.

E' inoltre necessario che il dipendente della Polizia Penitenziaria abbia maturato 15 anni di servizio utile o 5 anni di contribuzione


DECORRENZA

Dal primo giorno del mese successivo alla morte del dipendente


DURATA

Finchè perdurano le condizioni soggettive richieste dalla legge per acquisire il diritto.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti.


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.