Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Le ultime 30

VERONA, FOTO IN CARCERE SUL WEB "SERVE UN'ISPEZIONE"

POZZUOLI, DETENUTA TENTA IL SUICIDIO IN CELLA

CONCORSO AGENTI, MICROSPIE E BRACCIALETTI CON RISPOSTE: INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

SOSPESA LA PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA DEL CONCORSO 400 AGENTI!

POZZUOLI, SALVATA DETENUTA DAL SUICIDIO

DELITTO FORTUNA: LA COMPAGNA DI CAPUTO AGGREDITA IN CELLA

VERONA, IL BOSS, LA FESTA IN CELLA, IL SELFIE SU FB LA PROCURA HA APERTO UN'INCHIESTA

STRAORDINARI SU PROMOZIONI POLIZIA PENITENZIARIA, NOTA DAP

SELFIE IN CELLA DEL BOSS PER IL PRANZO DI COMPLEANNO, BUFERA A VERONA

"DETENUTI MALTRATTATI A TRENTO": IL SAPPE CONTRO IL MEDICO DELL'ISTITUTO

RILEVAZIONE DATI ASILI NIDO PERSONALE POLIZIA PENITENZIARIA ANNO 2015

CATANIA, P.C.D. 5 NOVEMBRE 2012 - ART. 11 COMMI 1 E 2

AGRIGENTO, ESITI VISITA SAPPE SU LUOGHI DI LAVORO. IL RISCONTRO DELLA DIREZIONE

PROPOSTA ISTITUZIONE COORDINAMENTO DI P.P. PRESSO IL PALAZZO DI GIUSTIZIA DI POTENZA

ECCO COME SARANNO RIORDINO E RIALLINEAMENTO!

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI BEVANDE NEGLI ISTITUTI PENITENZIARI

AGENTE PENITENZIARIO AGGREDITO, ALLARME A CARINOLA

IN VACANZA CON LE AUTO DI SERVIZIO, GENERALE E AGENTI SOTTO ACCUSA

POGGIOREALE, ACCOLTELLO' UN ANZIANO TRANS SI SUICIDA IN CELLA

ROSSANO, DETENUTO AGGREDISCE AGENTE

POLIZIA PENITENZIARIA, SCANDALO CONCORSO PER AGENTE. SAPPE: ?TENTATIVO DI INFILTRAZIONE DELLA CRIMINALITA? E DELLA CAMORRA DIETRO I BROGLI PER ESSERE ASSUNTI COME AGENTE DI POLIZIA??

MOBILITA, TUTTE LE GRADUATORIE PROVVISORIE INTERPELLO ORDINARIO NAZIONALE ANNO 2015 (AREA RISERVATA)

PROVE PRESELETTIVE DEL CONCORSO A 400 POSTI DI AGENTE: SOSPENDERE LE PROCEDURE CONCORSUALI!

RIORDINO DELLE CARRIERE - RUOLI TECNICI DEL CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA

PAVIA, PARENTI DEI DETENUTI PORTAVANO DROGA IN CARCERE

ORISTANO, "SERVE UN DIRETTORE A TEMPO PIENO A MASSAMA"

CASSINO, DROGA IN CARCERE. INDAGATI 3 DETENUTI. CAPECE (SAPPE) "CHIEDO UN 'ISPEZIONE. II DIRETTORE HA FATTO IL SUO TEMPO"

SARDEGNA, E? L?ISPETTORE CAPO DELLA POLIZIA PENITENZIARIA LUCA FAIS IL NUOVO SEGRETARIO REGIONALE PER LA SARDEGNA DEL SINDACATO AUTONOMO POLIZIA PENITENZIARIA SAPPE

A MASSAMA LA VISITA DI DONATO CAPECE, SEGRETARIO DEL SAPPE

SECONDIGLIANO, SERVIZIO MENSA AGENTI. CONTESTAZIONI

>>   Storia della Penitenziaria: dalle Famiglie di Giustizia alla Nascita del SAPPE


Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 03/2016








Pensione ordinaria


CHE COSA E'

Prestazione vitalizia e riversibile erogata al personale della Polizia Penitenziaria che cessa dal servizio.

TIPOLOGIA DELLA PENSIONE

Pensione di vecchiaia, di anzianità, per destituzione, per dispensa, di riversibilità.


1) Pensione di vecchiaia

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria che cessano dal servizio per limiti di età

Le lavoratrici della Polizia Penitenziaria, che hanno il limite di età superiore a 60 anni, possono accedere dal 1/1/1996 al pensionamento di vecchiaia al compimento dei 60 anni (giusta art. 2 punto 21 della legge 335/95).


DECORRENZA

Dal primo giorno del mese successivo a quello del compimento dei limiti di età.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti..


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.


2) Pensione di anzianità

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria che intendano cessare dal servizio e che abbiano i requisiti di anzianità contributiva e di età anagrafica o di sola anzianità contributiva, previsti o dalla Tab. B allegata al D. Leg.vo 165/97, così come modificata dall'art. 59, comma 12 della legge n.449/97 o dalla Tab. D prevista dalla legge 449/97.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

Su domanda dell'interessato che, ai sensi dell'art.59 comma 21,della legge n. 449/97, non può essere presentata prima di dodici mesi dalla data indicata per l'acceso al pensionamento.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti.


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.


3) Pensione per destituzione

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria, destituiti dal servizio, acquisiscono il diritto al trattamento di quiescenza ordinario al verificarsi dei medesimi requisiti di anzianità contributiva e di età anagrafica o di sola anzianità contributiva previsti per i pensionamenti di anzianità.


DECORRENZA

Dal giorno successivo a quello della destituzione dal servizio.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P. che dopo aver acquisito la documentazione amministrativa, emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità dell'Ufficio del Controllo della Corte dei Conti.


4) Pensione per infermità

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I dipendenti della Polizia Penitenziaria che sono dispensati dal servizio per infermità e che hanno un'anzianità contributiva effettiva di 12 anni e utile di 15 anni.


DECORRENZA

Dal giorno successivo a quello della dispensa dal servizio.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti..


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.


5) Pensione di riversibilità

CHI HA DIRITTO ALLA PRESTAZIONE

I superstiti del dipendente della Polizia Penitenziaria deceduto in attività secondo il seguente ordine: coniuge, figli minori o studenti (sino al compimento del 21° anno d'età per gli iscritti alla scuola media superiora e del 26° anno per gli studenti universitari), orfani inabili a carico del dipendente, genitori con almeno 65 anni di età o inabili non titolari di pensione, a carico del dipendente , fratelli celibi e sorelle nubili inabili non titolari di pensione e a carico del lavoratore.

E' inoltre necessario che il dipendente della Polizia Penitenziaria abbia maturato 15 anni di servizio utile o 5 anni di contribuzione


DECORRENZA

Dal primo giorno del mese successivo alla morte del dipendente


DURATA

Finchè perdurano le condizioni soggettive richieste dalla legge per acquisire il diritto.


COME SI OTTIENE LA PRESTAZIONE

D'ufficio.


COMPETENZA

D.A.P., che emette formale provvedimento di liquidazione della pensione, soggetto al controllo successivo di legittimità delle competenti Delegazioni regionali della Corte dei Conti.


PAGAMENTO

L'INPDAP eroga il trattamento di pensione agli aventi diritto con pagamento della prestazione mediante riscossione diretta presso gli uffici postali designati dagli interessati o con accreditamento su c/c bancario o postale.