Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Le ultime 30

PESARO, DETENUTI APPICCANO LE FIAMME

FROSINONE, DETENUTO TENTA IL SUICIDI, SALVATO

SAVONA, MALATO DI TUMORE: FA LA CHEMIO SCORTATO DAGLI AGENTI DI POLIZIA PENITENZIARIA

CHIUDONO GLI OPG, INTERNATI IN GALERA: ROBA DA MANICOMIO

VENEZIA, ALTA TENSIONE A S.MARIA MAGGIORE. DETENUTO AGGREDISCE AGENTI

CAMPOBASSO, MORTE DETENUTO PER INFARTO. "LA PENITENZIARIA E' PRONTAMENTE INTERVENUTA"

CREMONA, ALTA TENSIONE A CA' DEL FERRO. SAPPE: "VIA DIRETTORE E COMANDANTE!"

ESITI COMMISSIONE RICOMPENSE, SEDUTA DEL 24.03.2015 - AREA RISERVATA -

OPG: "SARA' UN PROBLEMA GESTIRE LA SICUREZZA"

CAMPOBASSO, DETENUTO MUORE PER INFARTO. NULLA HA POTUTO FARE LA POLIZIA PENITENZIARIA

LUCCA, DETENUTO DA' FUOCO ALLA CELLA E TENTA DI AGGREDIRE AGENTI

PAPA A POGGIOREALE, SAPPE: UN FARO SUI DRAMMI DEL CARCERE

DETENUTI DISTRUGGONO LE CELLE OSPEDALIERE IN PUGLIA

LUCCA, DETENUTO AGGREDISCE GLI AGENTI E CERCA DI DAR FUOCO ALLA CELLA

PRAP POTENZA, SERVIZI ESTERNI CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA

I NUOVI REQUISITI DI ACCESSO AI TRATTAMENTI PENSIONISTICI ADEGUATI AGLI INCREMENTI ALLA SPERANZA DI VITA: LA LETTERA CIRCOLARE DELL'INPS!

MONTELUPO, INGOIA PILE E DA' FUOCO ALLA CELLA UN'ALTRA NOTTE DI FOLLIA ALL'OPG

PUGLIA: TROPPE AGGRESSIONI IN CARCERE, SERVONO LE BOMBOLETTE SPRAY

PENZOLAVANO CON IL CAPPIO AL COLLO: SALVI PER MIRACOLO. IL DRAMMA DEI TENTATI SUICIDI IN CARCERE

INGOIA LE PILE E DA' FUOCO ALLA CELLA, ALTRO DRAMMA ALL'OPG (IN CHIUSURA) DI MONTELUPO

BUSTO ARSIZIO, DOPO I CARABINIERI ANCORA AGGRESSIONI L'UOMO DEGLI SPARI PICCHIA GLI AGENTI IN CARCERE

IPM TORINO, COSTANTI VIOLAZIONI. NOTA UNITARIA

CUNEO, ERA AL 41 BIS: SI IMPICCA IN CELLA RAS DEL CLAN CHIERCHIA

IMPERIA, VISITA AL CARCERE. LE ACCUSE DEL SAPPE E LA REPLICA DEL DIRETTORE

OSPEDALE MILITARE, PRESTO SI SBLOCCANO LE PRATICHE,CHIUDE SAPPETIMES,VERRANNO AGGIORNATE LE PENSIONI PER CHI E' ANDATO IN PENSIONE PRIMA DELLO SBLOCCO

DESTINAZIONE NUOVI LOCALI NTP DI PARMA

PADOVA, IL SAPPE SULLA VICENDA DEI FALSI CERTIFICATI MEDICI AGLI AGENTI

IMPERIA: "CI HANNO VIETATO LA VISITA IN CARCERE CON MARCO SCAJOLA"

MENO DETENUTI MA CELLE ANCORA STRAPIENE: PRESENTATO IL RAPPORTO ANTIGONE. SAPPE. CONTESTAZIONE SAPPE

CARCERI, SAPPE: "RAPPORTO ANTIGONE INTERESSANTE MA OMETTE CONDIZIONI LAVORATIVE POLIZIOTTI PENITENZIARI"

>>   Sappe Times: sospensioni Facebook, interpelli, pensioni, Eternit

Area Riservata - Registrati - Ricorda Password
Username
Password
  
 
 >Circolari DAP Circolari DAP  >Circolari DAP Guide Sappe  
 Rubrica indirizzi Polizia Penitenziaria Indirizzi Carceri/UfficI  >Circolari DAP Convenzioni Sappe  

Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 05/2015








Equo indennizzo


E' un beneficio che viene concesso per la perdita dell'integrità fisica derivante da infermità o lesioni subite a causa del servizio.


A CHI SPETTA E COME SI OTTIENE

Spetta al personale della Polizia Penitenziaria che, avendo subito una menomazione dell'integrità fisica per fatti di servizio, presenti alla Direzione di appartenenza domanda per il riconoscimento della dipendenza. Il termine decadenziale è di 6 mesi dall'evento dannoso o dal giorno in cui l'interessato abbia avuto piena conoscenza dell'infermità. Tale domanda può essere proposta anche dagli eredi entro sei mesi dal decesso. All'istanza devono essere allegati precedenti sanitari e altra documentazione utile ad una completa valutazione della patologia e del nesso con il servizio.

Se l'interessato intende conseguire il beneficio dell'Equo Indennizzo, deve richiederlo contestualmente al riconoscimento della dipendenza.


PROCEDURA

La Direzione di appartenenza istruisce la pratica trasmettendo l'intero carteggio alla Commissione Medica Ospedaliera competente. Quest'ultima sottopone l'interessato a visita e redige un Processo Verbale dal quale risultino la tempestività dell'istanza, la dipendenza dell'infermità e la categoria di ascrivibilità.

Se l'interessato ha prodotto richiesta di Equo Indennizzo, la Direzione di appartenenza trasmette il P.V. e tutta la documentazione all'Amministrazione centrale. Quest'ultima, acquisito il parere su dipendenza ed ascrivibilità a categoria del Comitato par le Pensioni Privilegiate Ordinarie, emette il provvedimento conclusivo di accoglimento o di diniego.


NORMATIVA

D.P.R. n°3 / 10.1.1957;

D.P.R. n°686 / 3.5.1957;

Legge n°1094 / 23.12.1970;

D.P.R. n°349 / 20.4.1994;

Legge n°724 / 23.12.1994; Legge n°662 / 23.12.1996