Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Le ultime 30

ATTRIBUZIONE NOMINA "COORDINATORE" AD ASSISTENTI CAPO (ANNO 2010 E 2011)

COMMISSIONE DI GARANZIA - RINVIO CONVOCAZIONE DEL 27.2.2018

POTENZA, GARANTE NAZIONALE DETENUTI INTERVIENE SULLE CARENZE IGIENICO SANITARIE DEL REPARTO GIUDIZIARIO

RISCONTRO NOTA VICE CAPO DAP: CORRETTIVI DA APPORTARE AL RIORDINO DELLE CARRIERE - INTEGRAZIONE

CONCORSO INTERNO PER LA NOMINA A 643 VICE ISPETTORI, RISCONTRO NOTA SAPPE

MOBILITÀ A DOMANDA DEL PERSONALE DEL CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA - CONVOCAZIONE 1°.3.2018

STIPENDI ALLIEVI AGENTI

ALLOGGI DI SERVIZIO ANNESSI ALLA C.C. TRENTO. APPLICAZIONE DEGLI ARTT. 6 E 13 DEL D.P.R. N. 314/2006

SCHEMA D.M. GIUSTIZIA PER L'INDIVIDUAZIONE NELL'AMBITO DELLA D.G. DEL PERSONALE E DELLE RISORSE DELL'UFFICIO PER I PROCEDIMENTI DISCIPLINARI. CONVOCAZIONE 26.2.2018

ESITI COMMISSIONE RICOMPENSE, SEDUTA DEL 21.02.2018 - AREA RISERVATA-

AVERSA, INAUGURATA DAL SEGRETARIO GENERALE DONATO CAPECE LA SEGRETERIA SAPPE INTITOLATA ALLA MEMORIA DELL'AMICO E PRESIDENTE NICOLA CASERTA

PRAP TORINO, RISCONTRO COMUNICATO UNITARIO CONGIUNTO PRAP TORINO - SAPPE - OSAPP - SINAPPE E USPP

CONCORSO INTERNO 32 POSTI ISPETTORE SUPERIORE: LA DATA DELLA PROVA SCRITTA

RISCONTRO NOTA VICE CAPO DAP: CORRETTIVI DA APPORTARE AL RIORDINO DELLE CARRIERE

COMUNICATO UNITARIO CONGIUNTO PRAP TORINO - SAPPE - OSAPP - SINAPPE E USPP

CONCORSO 1220 AGENTI POLIZIA PENITENZIARIA: NUOVO RINVIO PER PUBBLICAZIONE BANDO CONCORSO

173 CORSO AGENTI, SCUOLA DI CAIRO MONTENOTTE: ACCERTAMENTI SU MALORI ALLIEVI. RISCONTRO DAP

RIFORMA PENITENZIARIA, AUDIZIONI AL SENATO: LE OSSERVAZIONI DEL DOTT. SEBASTIANO ARDITA

COMUNICAZIONE INDIZIONE CONFERENZA STAMPA PER IL GIORNO 16.01.2018 PRESSO LA C.C. DI POTENZA

SOLLECITO RISCONTRO DEL GOVERNO ALLA NOTA NOSTRA NOTA: A BREVE L'APERTURA TAVOLI CONTRATTUALI PER LA PARTE NORMATIVA

D.LGS. N.95 DEL 27 MAGGIO 2017 - NUOVE TABELLE EQUIPARAZIONE RUOLI PERSONALE FORZE DI POLIZIA E PERSONALE COMPARTO MINISTERI

CONTRATTO DI LAVORO, SOLLECITO APERTURA TAVOLO PARTE NORMNATIVA

CASA CIRCONDARIALE PALMI, CRITICA OPERATIVE

CONCORSO INTERNO PER LA NOMINA A VICE ISPETTORI: SOLLECITO DETERMINAZIONI

TRIESTE, GRANDE SUCCESSO PER IL CARNEVALE DEI BAMBINI SAPPE-SAP-CONAPO

I DIRIGENTI DEL DAP CONTINUANO NEL TENTATIVO DI ANNIENTARE L'IDENTITA E LE PREROGATIVE DI POLIZIA AL CORPO: ECCO L'ULTIMA PERLA!

TURI, SPACCIO AGENTI E RELAZIONI SINDACALI

PALERMO UCCIARDONE, DISFUNZIONI ORGANIZZAZIONE LAVORO DEL PERSONALE POLIZIA PENITENZIARIA

TORINO, ANNO NUOVO E PROBLEMI VECCHI...

MOBILITA' A DOMANDA DEL PERSONALE DEL RUOLO SOVRINTENDENTI

>>   22 gen 2018 - RINNOVO CONTRATTO - Intervento di Donato Capece

Area Riservata - Registrati - Ricorda Password
Username
Password
  
 
 >Circolari DAP Circolari DAP  >Circolari DAP Guide Sappe  
 Rubrica indirizzi Polizia Penitenziaria Indirizzi Carceri/UfficI  >Circolari DAP Convenzioni Sappe  

Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 25/2017








Equo indennizzo


E' un beneficio che viene concesso per la perdita dell'integrità fisica derivante da infermità o lesioni subite a causa del servizio.


A CHI SPETTA E COME SI OTTIENE

Spetta al personale della Polizia Penitenziaria che, avendo subito una menomazione dell'integrità fisica per fatti di servizio, presenti alla Direzione di appartenenza domanda per il riconoscimento della dipendenza. Il termine decadenziale è di 6 mesi dall'evento dannoso o dal giorno in cui l'interessato abbia avuto piena conoscenza dell'infermità. Tale domanda può essere proposta anche dagli eredi entro sei mesi dal decesso. All'istanza devono essere allegati precedenti sanitari e altra documentazione utile ad una completa valutazione della patologia e del nesso con il servizio.

Se l'interessato intende conseguire il beneficio dell'Equo Indennizzo, deve richiederlo contestualmente al riconoscimento della dipendenza.


PROCEDURA

La Direzione di appartenenza istruisce la pratica trasmettendo l'intero carteggio alla Commissione Medica Ospedaliera competente. Quest'ultima sottopone l'interessato a visita e redige un Processo Verbale dal quale risultino la tempestività dell'istanza, la dipendenza dell'infermità e la categoria di ascrivibilità.

Se l'interessato ha prodotto richiesta di Equo Indennizzo, la Direzione di appartenenza trasmette il P.V. e tutta la documentazione all'Amministrazione centrale. Quest'ultima, acquisito il parere su dipendenza ed ascrivibilità a categoria del Comitato par le Pensioni Privilegiate Ordinarie, emette il provvedimento conclusivo di accoglimento o di diniego.


NORMATIVA

D.P.R. n°3 / 10.1.1957;

D.P.R. n°686 / 3.5.1957;

Legge n°1094 / 23.12.1970;

D.P.R. n°349 / 20.4.1994;

Legge n°724 / 23.12.1994; Legge n°662 / 23.12.1996