Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Le ultime 30

ARGHILLA', DOPO IL SUICIDIO DI PANUCCIO PARLA IL SAPPE: "POCHI AGENTI"

CALCIO, ASTREA A RISCHIO ISCRIZIONE. IL SAPPE: ?DISPONIBILI A PAGARE L?ISCRIZIONE AL CAMPIONATO SERIE D?

PADOVA CR, SITUAZIONE EMERGENZIALE PER CARENZA DI PERSONALE

BRESCIA, RISSA IN CARCERE: SOSPENDERE VIGILANZA DINAMICA

CATANZARO, EMERGENZA CARCERI, IL SAPPE CHIEDE AIUTO

DIGITALIZZAZIONE DEI CONCORSI PUBBLICI: ASSUNZIONI NELLA POLIZIA PENITENZIARIA

VENDE CELLULARI A UN DETENUTO ARRESTATO AGENTE DI SOLLICCIANO

CREMONA, UN AGENTE AGGREDITO E BOTTE TRA DETENUTI CARCERE, ALTRA TENSIONE

PROGETTO PIANO DI MOBILITÀ A DOMANDA DEL PERSONALE APPARTENENTE AL RUOLO MASCHILE E FEMMINILE DEGLI AGENTI - ASSISTENTI DEL CORPO DI P.P. COLLEGATO AL 169° CORSO

GRANDE SUCCESSO PER IL DOJO BUSHI AL 9° OPEN DI SICILIA: SI IMPONE LA FIGLIA DI UN COLLEGA DI LECCE

VERCELLI, CRITICITÀ

ISTITUTI MINORILI, ASSEGNI UNA TANTUM. ANNO 2013 E 2014

FAVIGNANA, APPROVVIGIONAMENTO ACQUA POTABILE

ALBA, POLIZIA PENITENZIARIA IN SCIOPERO-MENSA

STATI GENERALE DELLE CARCERI, OGGI PRIMA RIUNIONE CON MINISTRODELLA GIUSTIZIA ORLANDO. SAPPE: ?CHI AL POSTO DI SOFRI?"

MODENA, "CARCERE SANT'ANNA, DUE AGENTI AGGREDITI DAI DETENUTI"

CARCERI:SOLLICCIANO; SAPPE, AGENTE AGGREDITO,URGE ISPEZIONE

NAPOLI SECONDIGLIANO: CHI FA ATTIVITA' SINDACALE E CHI FA ATTIVITA' DENIGRATORIA

MODENA, RIVOLTE E AGGRESSIONI AL SANT'ANNA

UNA DETENUTA DA' FUOCO A UNA CELLA, QUATTRO AGENTI INTOSSICATI A BERGAMO

SOFRI "CONSULENTE" CARCERI E' POLEMICA

RAGUSA, L'ISPETTORE COMANDA IL REPARTO ED IL COMMISSARIO COORDINA IL NUCLEO T.P.... MA IL PRAP SICILIA NON CAPISCE...

S. CATALDO, RIGETTO ISTANZA CURE BALNEO-TERMALI

ISTITUTI PENITENZIARI LIGURI, CRITICITÀ

L'ALLARME DEI RADICALI: A SOLLICCIANO SI MUORE DI OVERDOSE

SCHEMA DI P.C.D. SUL GRUPPO OPERATIVO MOBILE: OSSERVAZIONI

BARCELLONA POZZO DI GOTTO, RISCONTRO NOTIZIE A NOTA SAPPE

SCHEMA DI P.C.D. SUL NUCLEO INVESTIGATIVO CENTRALE: OSSERVAZIONI

169° CORSO DI FORMAZIONE PER NEO AGENTI- MOBILITÀ

TERAMO, CRITICITA' NTP. DISAGI SCORTA CC CATANZARO E SOSTA AUTISTA PRESSO SCALO AEREO

>>   Intervista a Giovanni Battista DURANTE (Sappe) sulla situazione delle carceri e della Polizia Penitenziaria.

Area Riservata - Registrati - Ricorda Password
Username
Password
  
 
 >Circolari DAP Circolari DAP  >Circolari DAP Guide Sappe  
 Rubrica indirizzi Polizia Penitenziaria Indirizzi Carceri/UfficI  >Circolari DAP Convenzioni Sappe  

Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 09/2015








Equo indennizzo


E' un beneficio che viene concesso per la perdita dell'integrità fisica derivante da infermità o lesioni subite a causa del servizio.


A CHI SPETTA E COME SI OTTIENE

Spetta al personale della Polizia Penitenziaria che, avendo subito una menomazione dell'integrità fisica per fatti di servizio, presenti alla Direzione di appartenenza domanda per il riconoscimento della dipendenza. Il termine decadenziale è di 6 mesi dall'evento dannoso o dal giorno in cui l'interessato abbia avuto piena conoscenza dell'infermità. Tale domanda può essere proposta anche dagli eredi entro sei mesi dal decesso. All'istanza devono essere allegati precedenti sanitari e altra documentazione utile ad una completa valutazione della patologia e del nesso con il servizio.

Se l'interessato intende conseguire il beneficio dell'Equo Indennizzo, deve richiederlo contestualmente al riconoscimento della dipendenza.


PROCEDURA

La Direzione di appartenenza istruisce la pratica trasmettendo l'intero carteggio alla Commissione Medica Ospedaliera competente. Quest'ultima sottopone l'interessato a visita e redige un Processo Verbale dal quale risultino la tempestività dell'istanza, la dipendenza dell'infermità e la categoria di ascrivibilità.

Se l'interessato ha prodotto richiesta di Equo Indennizzo, la Direzione di appartenenza trasmette il P.V. e tutta la documentazione all'Amministrazione centrale. Quest'ultima, acquisito il parere su dipendenza ed ascrivibilità a categoria del Comitato par le Pensioni Privilegiate Ordinarie, emette il provvedimento conclusivo di accoglimento o di diniego.


NORMATIVA

D.P.R. n°3 / 10.1.1957;

D.P.R. n°686 / 3.5.1957;

Legge n°1094 / 23.12.1970;

D.P.R. n°349 / 20.4.1994;

Legge n°724 / 23.12.1994; Legge n°662 / 23.12.1996