Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Le ultime 30

VICENZA, AGGREDISCE AGENTE ED ALLAGA LA CELLA. INFLITTI 10 MESI

DETENUTO DÀ FUOCO ALLA SUA CELLA A SPOLETO

SANTA MARIA C.V., SI UCCIDE IN CARCERE, IERI I FUNERALI DEL 35ENNE MARTINO

CARCERI, AGGREDITO E FERITO UN AGENTE A TORINO

TORINO, AGENTE PENITENZIARIO SFREGIATO DA UN DETENUTO

PROMOZIONE ALLA QUALIFICA DI ISPETTORE CAPO, PERSONALE MASCHILE DEL CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA

ENNA, ASSOLTO SINDACALISTA SAPPE

CASTELFRANCO EMILIA, CRITICITÀ

S.MARIA CV: DIFFIDA E PREANNUNCIO RICORSO ARTICOLO 28

TORINO, L'ANZIANA NONNA PORTA CINQUE PASTICCHE DI DROGA AL NIPOTE IN GALERA

SPESE FUNERALIZIE, SOLLECITO AL DAP PER LA LIQUIDAZIONE ARRETRATI

AMIANTO, INIZIATIVE A TUTELA DEL PERSONALE DI POLIZIA PENITENZIARIA

PIEMONTE, SPECIFICA COMPETENZE VISITA PREVENTIVA MEDICO DEL LAVORO E CMO

REGGIO CALABRIA, TROVATO COLTELLO DENTRO IL CARCERE RESA DEI CONTI O AGGUATO AI POLIZIOTTI?

VERONA, LA PROTESTA DELLA POLIZIA PENITENZIARIA DAL PROVVEDITORE REGIONALE

DETENUTO SI FERISCE E DA' FUOCO ALLA CELLA ALL'OSPEDALE, CINQUE AGENTI INTOSSICATI A CREMONA

TENTA IL SUICIDIO A CASTROGNO

NORMATIVE, LA VISITA MEDICA "GIUSTIFICA" LA MALATTIA

UN COLTELLO TROVATO IN CARCERE A REGGIO CALABRIA

NATALE DI ROMA ESIBIZIONE BANDE MUSICALI MILITARI - CONCERTO BANDA MUSICALE DEL CORPO

SI STRANGOLA NEL BAGNO DELLA SUA CELLA A S. MARIA CAPUA VETERE

TERMO, TENTA SUICIDIO IN CARCERE. SALVATO DAGLI AGENTI

BOLLATE, UN DETENUTO HA AGGREDITO LA SUA SCORTA

PORTO AZZURRO, AGENTE PICCHIATO DA UN DETENUTO

CONTROLLI ALL'INGRESSO DEL TRIBUNALE, PROCLAMATI 3 GIORNI DI ASTENSIONE

SCONTRI AL TRIBUNALE, FATTO INQUALIFICABILE

AMMISSIONI SOGGIORNI MARINO - MONTANO - ITALIA 2015 (ELENCO AREA RISERVATA)

REATO DI TORTURA, CONSIDERAZIONI SAPPE SU TESTO IN DISCUSSIONE IN PARLAMENTO

COMUNICAZIONE URGENTE PER RICORRENTI ANNO 2008 ? RICORSO STUDIO LEGALE GOZZI ? PER RICONOSCIMENTO DIRITTO NOMINA SOVRINTENDENTE DECORRENZA GIURIDICA GENNAIO 2007

CRITICITÀ NTP DI PARMA E GIUBBOTTI ANTI PROIETTILE

>>   Sappe Times: privacy, DAP, mansioni superiori, straordinario 36 ore, ospedale militare

Area Riservata - Registrati - Ricorda Password
Username
Password
  
 
 >Circolari DAP Circolari DAP  >Circolari DAP Guide Sappe  
 Rubrica indirizzi Polizia Penitenziaria Indirizzi Carceri/UfficI  >Circolari DAP Convenzioni Sappe  

Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 05/2015








Cosa è il BURNOUT?

Cosa è il BURNOUT? - Partecipa al TEST

DEFINIZIONE

Il burnout o sindrome da burnout è un processo stressogeno legato alle professioni d'aiuto (helping profession). Queste sono le professioni che si occupano di aiutare il prossimo nella sfera sociale, psicologica, etc. Si parla quindi di infermieri, medici, psicologi, psichiatri, assistenti sociali, preti ecc. Queste figure sono caricate da una duplice fonte di stress: il loro stress personale e quello della persona aiutata. Ne consegue che, se non opportunamente trattate, queste persone cominciano a sviluppare un lento processo di "logoramento" o "decadenza" psicofisica dovuta alla mancanza di energie e di capacità per sostenere e scaricare lo stress accumulato. Letteralmente burnout sigifica proprio "bruciare fuori". Dunque è qualcosa d’interiore che esplode all’esterno e si manifesta.


DESCRIZIONE
Burnout è il “non farcela più”, l’insoddisfazione e l’irritazione quotidiana, la prostrazione e lo svuotamento, il senso di delusione e di impotenza di molti lavoratori e conduce gli operatori a diventare apatici, cinici con i propri “clienti”, indifferenti e distaccati dall’ambiente di lavoro.
In casi estremi tale sindrome può comportare gravi danni psicopatologici (insonnia, problemi coniugali o familiari, incremento nell’uso di alcol o farmaci) e deteriora la qualità delle cure o del servizio prestato dagli operatori, provocando assenteismo e alto turnover.

L’azione patogena degli stressors protratti nel tempo, argomento su cui è ormai disponibile una ampia casistica perimentale e clinica, anche se originariamente ristretti all’ambito lavorativo, può determinare reazioni disadattative che si estendono alla sfera extralavorativa fino a favorire l’insorgenza di quadri nevrotici o epressivi . Risulta confermata, anche a livelli subclinici, l’ipotesi di una corrispondenza fra grado di burnout lavorativo e manifestazioni sintomatologiche dell’ansia, in particolare con le sue espressioni somatiche e con le modificazioni del tono dell’umore in senso depressivo, quali indicatori di un disagio lavorativo che tende a coinvolgere aspetti più generali della personalità del lavoratore.

PARTECIPA AL QUESTIONARIO SUL BURNOUT DELLA POLIZIA PENITENZIARIA
Burnout della Polizia Penitenziaria