Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Le ultime 30

CONDIZIONI DI SOVRAFFOLLAMENTO DEI DETENUTI MASCHI ED EVENTI CRITICI ALL'INTERNO DELL'ISTITUTO PENALE PER I MINORENNI DI ROMA

SANREMO, CRITICITA E PROBLEMATICHE

ESITI COMMISSIONE RICOMPENSE - SEDUTA DI MARTEDÌ 12 DICEMBRE 2017

VERBALE IPOTESI PIANTE ORGANICHE DI SEDE DEL PERSONALE DI POLIZIA PENITENZIARIA DEL DIPARTIMENTO PER LA GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ. D.M. 02 OTTOBRE 2017

TERNI, NOTA UNITARIA: RIVOLTA NEL CARCERE, I DETENUTI NORD AFRICANI PROTAGONISTI

FROSINONE, CRITICITA E PROBLEMATICHE - PARTE SECONDA

SEDE D.G.F. DI ROMA - CASAL DEL MARMO (EX ISSP) GRAVI ANOMALIE

SASSARI, ESPOSIZIONE SERVIZIO PROGRAMMATO E FERIE NATALIZIE

AUGUSTA, CRITICITA. DOPO LE PROTESTE SINDACALI, IL PROVVEDITORE CONVOCA LE OO.SS

CASA CIRCONDARIALE GENOVA MARASSI, GESTIONE ISTITUTO

PROBLEMATICHE CASA RECLUSIONE FAVIGNANA - URGENTE INTERVENTO

SPEZIA: CHI E' DISTACCATO E DOVE?

PORDENONE, SORVEGLIANZA 'A VISTA' DEI DETENUTI

RISPETTO DELLA GERARCHIA DEL PERSONALE DI POLIZIA PENITENZIARIA PRESSO LA CASA CIRCONDARIALE DI TOLMEZZO

NOTIZIE DI REATO E OBBLIGO DELLA POLIZIA DI RIFERIRE AI SUPERIORI: AMMISSIBILE IL CONFLITTO TRA POTERI

INTERPELLO PERSONALE DI POLIZIA PENITENZIARIA DA IMPIEGARE PRESSO L'UFFICIO X DEL DAP IN OCCASIONE DI SERVIZI DI TRADUZIONI COLLETTIVE AEREE

IPM CATANZARO, CRITICITA. SOLLECITO DETERIMAZIONI

NUCLEI INVESTIGATIVI REGIONALI - GRAVI INCONGRUENZE E RICHIESTA DI URGENTI INTERVENTI

IPM CATANZARO, CRITICITA. SOLLECITO DETERMINAZIONI

SASSARI. ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E SERVIZI

CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI, A COMPLESSIVI DODICI POSTI NEL GRUPPO SPORTIVO «FIAMME AZZURRE»

RAPPORTI INFORMATIVI DEL PERSONALE NON DIRETTIVO DEL CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA ANNO 2017 (MOD. 6/7 D.A.P.)

SOLLECITO RISCONTRO NOTA PRAP LAZIO, ABRUZZO E MOLISE SU SERVIZIO DI FACCHINAGGIO PACCHI DETENUTI

CASA CIRCONDARIALE DI LARINO. FRUIZIONE ANOMALA DI STRAORDINARIO

CASA CIRCONDARIALE DI ISERNIA - PERICOLOSITA' DEL MURO DI CINTA

CASA CIRCONDARIALE DI ISERNIA - SERVIZIO PROGRAMMATO MESE DI DICEMBRE

CASA CIRCONDARIALE DI L'AQUILA - COMPORTAMENTO ANTISINDACALE

CERIMONIA DI GIURAMENTO 172° CORSO ALLIEVI AGENTI

CONTROLLI SANITARI EX D.LGS. N. 81\2008 PRESSO GLI ISTITUTI PENITENZIARI DELLA REGIONE SARDEGNA

CORPO POLIZIA PENITENZIARIA - ORGANICO REGIONE CALABRIA - DISTACCHI

>>   Visita alla C.R. “San Michele” del Segretario Nazionale S.a.p.pe. - Alessandria 13 ottobre 2017

Area Riservata - Registrati - Ricorda Password
Username
Password
  
 
 >Circolari DAP Circolari DAP  >Circolari DAP Guide Sappe  
 Rubrica indirizzi Polizia Penitenziaria Indirizzi Carceri/UfficI  >Circolari DAP Convenzioni Sappe  

Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 25/2017








Cosa è il BURNOUT?

Cosa è il BURNOUT? - Partecipa al TEST

DEFINIZIONE

Il burnout o sindrome da burnout è un processo stressogeno legato alle professioni d'aiuto (helping profession). Queste sono le professioni che si occupano di aiutare il prossimo nella sfera sociale, psicologica, etc. Si parla quindi di infermieri, medici, psicologi, psichiatri, assistenti sociali, preti ecc. Queste figure sono caricate da una duplice fonte di stress: il loro stress personale e quello della persona aiutata. Ne consegue che, se non opportunamente trattate, queste persone cominciano a sviluppare un lento processo di "logoramento" o "decadenza" psicofisica dovuta alla mancanza di energie e di capacità per sostenere e scaricare lo stress accumulato. Letteralmente burnout sigifica proprio "bruciare fuori". Dunque è qualcosa d’interiore che esplode all’esterno e si manifesta.


DESCRIZIONE
Burnout è il “non farcela più”, l’insoddisfazione e l’irritazione quotidiana, la prostrazione e lo svuotamento, il senso di delusione e di impotenza di molti lavoratori e conduce gli operatori a diventare apatici, cinici con i propri “clienti”, indifferenti e distaccati dall’ambiente di lavoro.
In casi estremi tale sindrome può comportare gravi danni psicopatologici (insonnia, problemi coniugali o familiari, incremento nell’uso di alcol o farmaci) e deteriora la qualità delle cure o del servizio prestato dagli operatori, provocando assenteismo e alto turnover.

L’azione patogena degli stressors protratti nel tempo, argomento su cui è ormai disponibile una ampia casistica perimentale e clinica, anche se originariamente ristretti all’ambito lavorativo, può determinare reazioni disadattative che si estendono alla sfera extralavorativa fino a favorire l’insorgenza di quadri nevrotici o epressivi . Risulta confermata, anche a livelli subclinici, l’ipotesi di una corrispondenza fra grado di burnout lavorativo e manifestazioni sintomatologiche dell’ansia, in particolare con le sue espressioni somatiche e con le modificazioni del tono dell’umore in senso depressivo, quali indicatori di un disagio lavorativo che tende a coinvolgere aspetti più generali della personalità del lavoratore.

PARTECIPA AL QUESTIONARIO SUL BURNOUT DELLA POLIZIA PENITENZIARIA
Burnout della Polizia Penitenziaria