Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Pianeta Carcere, tutte le notizie sul carcere, detenuti, penitenziari in Italia e all'estero
Le ultime 30

ARIANO IRPINO PIANO FERIE ESTIVE ANNO 2014

REGGIO EMILIA, SAPPE: 'ALLERTATO IL PROVVEDITORE REGIONALE'

ANCONA, DETENUTO EVADE DA BARCAGLIONE

CREMONA, TROVATO TELEFONINO IN CARCERE

DISTACCO DI UNITÀ DEL CORPO PRESSO L'UEPE DI VERCELL

PIEMONTE, VERBALE TAVOLO SINDACALE DEL 16 APRILE 2014. CONVOCAZIONE TAVOLO SINDACALE PER IL 9 MAGGIO

CREMONA, RINVENIMENTO DI UN CELLULARE

ASSEGNAZIONE DEI FUNZIONARI DEL RUOLO DIRETTIVO DEL CORPO DI POLIZIA PENITENZIARIA ALLE STRUTTURE MINORILI

SASSARI, AGGRESSIONI

GIUSTIZIA MINORILE, COORDINATORE NAZIONALE SAPPE

ARIANO IRPINO, PIANO FERIE ESTIVO

ANCONA, DETENUTO EVADE DA BARCAGLIONE

PERSONALE DELLA CC DI TERAMO A DISPOSIZIONE DEL GOM IN GIORNATA FESTIVA

FROSINONE, SOLLECITO INTERVENTI SU PULIZIA E SALUBRITÀ LUOGHI DI LAVORO

CORSI DI SPECIALISTA NEL TRATTAMENTO DEI DETENUTI MINORENNI: MATERIE DI FORMAZIONE

CR ROMA REBIBBIA, APERTURA SECONDA SEZIONE DETENTIVA

REGGIO EMILIA, VIOLENZE IN CARCERE? SAPPE: SUBITO CHIAREZZA

LOCRI. ISTITUITO UN SERVIZIO "STRADALE" PRESSO LA POLIZIA PENITENZIARIA

ORSO DI FORMAZIONE PER ALLIEVI VICE ISPETTORI, RITITO DOTAZIONI INDIVIDUALI. REPLICA AL DAP

PALMI E LOCRI, DISTACCO UNITÀ

FIRENZE. AGENTI PENITENZIARI AGGREDITI MOMENTI DI TENSIONE AL MINORILE

PADOVA, PIANTONAMENTO IN OSPEDALE. CRITICITÀ

CONTRATTO, SMENTITO IL BLOCCO. CONCORSI: QUELLI NUOVI E QUELLI IN ATTO. LE NOVITÀ NEL SAPPEINFORMA.

CRITICITÀ PRAP PALERMO, LA DISPONIBILITÀ DEL DAO AD UN INCONTRO A LIVELLO CENTRALE

CASSINO, INVIO VISITE FISCALI. NOTA AL MINISTRO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ED ALLA CORTE DEI CONTI

PIEMONTE, ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DI COMANDANTE DI REPARTO. OSSERVAZIONI

BARI, APERTURA NUOVA SEZIONE DETENTIVA. OSSERVAZIONI

TERAMO, SPECIALIZZAZIONE DI MATRICOLISTA

CHIUSURA DELL'ISTITUTO PENITENZIARIO DI LAMEZIA TERME: ACCESSO AGLI ATTI

AUTOPARCO DEL DAP, DISSERVIZI

>>   Sappe all'attacco: Tamburino e Pagano se ne devono andare

Area Riservata - Registrati - Ricorda Password
Username
Password
  
 
 >Circolari DAP Circolari DAP  >Circolari DAP Guide Sappe  
 Rubrica indirizzi Polizia Penitenziaria Indirizzi Carceri/UfficI  >Circolari DAP Convenzioni Sappe  

Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 09/2014








Cosa è il BURNOUT?

Cosa è il BURNOUT? - Partecipa al TEST

DEFINIZIONE

Il burnout o sindrome da burnout è un processo stressogeno legato alle professioni d'aiuto (helping profession). Queste sono le professioni che si occupano di aiutare il prossimo nella sfera sociale, psicologica, etc. Si parla quindi di infermieri, medici, psicologi, psichiatri, assistenti sociali, preti ecc. Queste figure sono caricate da una duplice fonte di stress: il loro stress personale e quello della persona aiutata. Ne consegue che, se non opportunamente trattate, queste persone cominciano a sviluppare un lento processo di "logoramento" o "decadenza" psicofisica dovuta alla mancanza di energie e di capacità per sostenere e scaricare lo stress accumulato. Letteralmente burnout sigifica proprio "bruciare fuori". Dunque è qualcosa d’interiore che esplode all’esterno e si manifesta.


DESCRIZIONE
Burnout è il “non farcela più”, l’insoddisfazione e l’irritazione quotidiana, la prostrazione e lo svuotamento, il senso di delusione e di impotenza di molti lavoratori e conduce gli operatori a diventare apatici, cinici con i propri “clienti”, indifferenti e distaccati dall’ambiente di lavoro.
In casi estremi tale sindrome può comportare gravi danni psicopatologici (insonnia, problemi coniugali o familiari, incremento nell’uso di alcol o farmaci) e deteriora la qualità delle cure o del servizio prestato dagli operatori, provocando assenteismo e alto turnover.

L’azione patogena degli stressors protratti nel tempo, argomento su cui è ormai disponibile una ampia casistica perimentale e clinica, anche se originariamente ristretti all’ambito lavorativo, può determinare reazioni disadattative che si estendono alla sfera extralavorativa fino a favorire l’insorgenza di quadri nevrotici o epressivi . Risulta confermata, anche a livelli subclinici, l’ipotesi di una corrispondenza fra grado di burnout lavorativo e manifestazioni sintomatologiche dell’ansia, in particolare con le sue espressioni somatiche e con le modificazioni del tono dell’umore in senso depressivo, quali indicatori di un disagio lavorativo che tende a coinvolgere aspetti più generali della personalità del lavoratore.

PARTECIPA AL QUESTIONARIO SUL BURNOUT DELLA POLIZIA PENITENZIARIA
Burnout della Polizia Penitenziaria