Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Le ultime 30

CARCERI, (SAPPE): ?CON CHIUSURA CENTRALI OPERATIVE POLIZIA PENITENZIARIA DAP ASSESTA COLPO MORTALE A SICUREZZA CARCERI. ORLANDO BLOCCHI QUESTO SCEMPIO!? 

CASSINO, BLITZ DEI CARABINIERI IN CARCERE TROVATI DUE TELEFONI 'OPERATIVI

POGGIOREALE, RECLUSO ASSALE E FERISCE CINQUE AGENTI

POGGIOREALE, AGGREDITI CINQUE AGENTI. TENSIONE AL MINORILE DI AIROLA. LE DENUNCE DEL SAPPE

IMPERIA, LA DENUNCIA DEL SINDACATO SAPPE "SCARAFAGGI NELLA MENSA DEGLI AGENTI"

SANREMO, DETENUTO DA FUOCO ALLA CELLA

CENTRALI OPERATIVE: IL SAPPE DICE NO ALLA CHIUSURA. ESITI INCONTRO DAP

CARCERE MINORILE DI AIROLA "LA SITUAZIONE E' ESPLOSIVA"

TERNI, DETENUTO AGGREDISCE IL CAPOSALA DELL'INFERMERIA DEL CARCERE

TROPPE AGGRESSIONI IN CARCERE A PAOLA

BOSS DELLA PIANA HA TENTATO IL SUICIDIO A TOLMEZZO

FAVIGNANA, CROLLA PARTE DEL SOFFITTO DELLA CASERMA

TOLMEZZO, DETENUTO CON IL "41 BIS" TENTA D'IMPICCARSI, SALVATO IN EXTREMIS DAGLI AGENTII

MASSA, I SINDACATI DELLA POLIZIA IN PRESIDIO AL CARCERE

TOLMEZZO, DETENUTO CALABRESE AL 41 BIS TENTA IL SUICIDIO, SALVATO

VENEZIA, STRAPPO' IL DITO ALL'AGENTE 28 MESI PER L'EX DETENUTO

CASA CIRCONDARIALE DI PAOLA RISCHIO DA STRESS DA LAVORO CORRELATO BURNOUT

PALERMO, PIANTATO ALBERO IN MEMORIA DI LUIGI BODENZA

CASA CIRCONDARIALE DI TRENTO ACCUSE DI MALTRATTAMENTI

CASA CIRCONDARIALE DI PAOLA. LA DENUNCIA DEL SAPPE: TROPPE AGGRESSIONI IN CARCERE

RAZIONALIZZAZIONE CENTRALE OPERATIVA NAZIONALE: LE CONSIDERAZIONI DEL SAPPE BASILICATA

ASTI, SCIOPERO BIANCO IN CARCERE GLI AGENTI DISERTANO LA MENSA

IL SINDACATO AUTONOMO POLIZIA PENITENZIARIA OFFRE LA TESSERA ONORARIA A DON CIOTTI

STRUTTORI DI TIRO RICHIESTA DI DECRETO

*** ON LINE IL NUOVO SAPPEINFORMA! - FIRMA FESI 2017, CONCORSI INTERNI, BONUS DISABILI... LEGGI! ***

BOLZANO, FORZE DELL'ORDINE A LEZIONE DI ARABO

IL PAPA VISITA SAN VITTORE, GIOIA DIETRO LE SBARRE MA IL DOMANI RESTA CUPO

REGINA COELI, UN ALTRO SUICIDIO IN CELLA NEL 2017 UNO A SETTIMANA

ASTI, IN CARCERE SI INASPRISCE LA PROTESTA

VIBO, DETENUTO SALVATO DAGLI AGENTI, CHIESTO UN RICONOSCIMENTO

>>   Protesta della Polizia Penitenziaria davanti al carcere di Reggio Emilia

Area Riservata - Registrati - Ricorda Password
Username
Password
  
 
 >Circolari DAP Circolari DAP  >Circolari DAP Guide Sappe  
 Rubrica indirizzi Polizia Penitenziaria Indirizzi Carceri/UfficI  >Circolari DAP Convenzioni Sappe  

Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 03/2016








Cosa è il BURNOUT?

Cosa è il BURNOUT? - Partecipa al TEST

DEFINIZIONE

Il burnout o sindrome da burnout è un processo stressogeno legato alle professioni d'aiuto (helping profession). Queste sono le professioni che si occupano di aiutare il prossimo nella sfera sociale, psicologica, etc. Si parla quindi di infermieri, medici, psicologi, psichiatri, assistenti sociali, preti ecc. Queste figure sono caricate da una duplice fonte di stress: il loro stress personale e quello della persona aiutata. Ne consegue che, se non opportunamente trattate, queste persone cominciano a sviluppare un lento processo di "logoramento" o "decadenza" psicofisica dovuta alla mancanza di energie e di capacità per sostenere e scaricare lo stress accumulato. Letteralmente burnout sigifica proprio "bruciare fuori". Dunque è qualcosa d’interiore che esplode all’esterno e si manifesta.


DESCRIZIONE
Burnout è il “non farcela più”, l’insoddisfazione e l’irritazione quotidiana, la prostrazione e lo svuotamento, il senso di delusione e di impotenza di molti lavoratori e conduce gli operatori a diventare apatici, cinici con i propri “clienti”, indifferenti e distaccati dall’ambiente di lavoro.
In casi estremi tale sindrome può comportare gravi danni psicopatologici (insonnia, problemi coniugali o familiari, incremento nell’uso di alcol o farmaci) e deteriora la qualità delle cure o del servizio prestato dagli operatori, provocando assenteismo e alto turnover.

L’azione patogena degli stressors protratti nel tempo, argomento su cui è ormai disponibile una ampia casistica perimentale e clinica, anche se originariamente ristretti all’ambito lavorativo, può determinare reazioni disadattative che si estendono alla sfera extralavorativa fino a favorire l’insorgenza di quadri nevrotici o epressivi . Risulta confermata, anche a livelli subclinici, l’ipotesi di una corrispondenza fra grado di burnout lavorativo e manifestazioni sintomatologiche dell’ansia, in particolare con le sue espressioni somatiche e con le modificazioni del tono dell’umore in senso depressivo, quali indicatori di un disagio lavorativo che tende a coinvolgere aspetti più generali della personalità del lavoratore.

PARTECIPA AL QUESTIONARIO SUL BURNOUT DELLA POLIZIA PENITENZIARIA
Burnout della Polizia Penitenziaria