Sappe - Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria


Le ultime 30

ARGHILLA', DOPO IL SUICIDIO DI PANUCCIO PARLA IL SAPPE: "POCHI AGENTI"

CALCIO, ASTREA A RISCHIO ISCRIZIONE. IL SAPPE: ?DISPONIBILI A PAGARE L?ISCRIZIONE AL CAMPIONATO SERIE D?

PADOVA CR, SITUAZIONE EMERGENZIALE PER CARENZA DI PERSONALE

BRESCIA, RISSA IN CARCERE: SOSPENDERE VIGILANZA DINAMICA

CATANZARO, EMERGENZA CARCERI, IL SAPPE CHIEDE AIUTO

DIGITALIZZAZIONE DEI CONCORSI PUBBLICI: ASSUNZIONI NELLA POLIZIA PENITENZIARIA

VENDE CELLULARI A UN DETENUTO ARRESTATO AGENTE DI SOLLICCIANO

CREMONA, UN AGENTE AGGREDITO E BOTTE TRA DETENUTI CARCERE, ALTRA TENSIONE

PROGETTO PIANO DI MOBILITÀ A DOMANDA DEL PERSONALE APPARTENENTE AL RUOLO MASCHILE E FEMMINILE DEGLI AGENTI - ASSISTENTI DEL CORPO DI P.P. COLLEGATO AL 169° CORSO

GRANDE SUCCESSO PER IL DOJO BUSHI AL 9° OPEN DI SICILIA: SI IMPONE LA FIGLIA DI UN COLLEGA DI LECCE

VERCELLI, CRITICITÀ

ISTITUTI MINORILI, ASSEGNI UNA TANTUM. ANNO 2013 E 2014

FAVIGNANA, APPROVVIGIONAMENTO ACQUA POTABILE

ALBA, POLIZIA PENITENZIARIA IN SCIOPERO-MENSA

STATI GENERALE DELLE CARCERI, OGGI PRIMA RIUNIONE CON MINISTRODELLA GIUSTIZIA ORLANDO. SAPPE: ?CHI AL POSTO DI SOFRI?"

MODENA, "CARCERE SANT'ANNA, DUE AGENTI AGGREDITI DAI DETENUTI"

CARCERI:SOLLICCIANO; SAPPE, AGENTE AGGREDITO,URGE ISPEZIONE

NAPOLI SECONDIGLIANO: CHI FA ATTIVITA' SINDACALE E CHI FA ATTIVITA' DENIGRATORIA

MODENA, RIVOLTE E AGGRESSIONI AL SANT'ANNA

UNA DETENUTA DA' FUOCO A UNA CELLA, QUATTRO AGENTI INTOSSICATI A BERGAMO

SOFRI "CONSULENTE" CARCERI E' POLEMICA

RAGUSA, L'ISPETTORE COMANDA IL REPARTO ED IL COMMISSARIO COORDINA IL NUCLEO T.P.... MA IL PRAP SICILIA NON CAPISCE...

S. CATALDO, RIGETTO ISTANZA CURE BALNEO-TERMALI

ISTITUTI PENITENZIARI LIGURI, CRITICITÀ

L'ALLARME DEI RADICALI: A SOLLICCIANO SI MUORE DI OVERDOSE

SCHEMA DI P.C.D. SUL GRUPPO OPERATIVO MOBILE: OSSERVAZIONI

BARCELLONA POZZO DI GOTTO, RISCONTRO NOTIZIE A NOTA SAPPE

SCHEMA DI P.C.D. SUL NUCLEO INVESTIGATIVO CENTRALE: OSSERVAZIONI

169° CORSO DI FORMAZIONE PER NEO AGENTI- MOBILITÀ

TERAMO, CRITICITA' NTP. DISAGI SCORTA CC CATANZARO E SOSTA AUTISTA PRESSO SCALO AEREO

>>   Intervista a Giovanni Battista DURANTE (Sappe) sulla situazione delle carceri e della Polizia Penitenziaria.

Area Riservata - Registrati - Ricorda Password
Username
Password
  
 
 >Circolari DAP Circolari DAP  >Circolari DAP Guide Sappe  
 Rubrica indirizzi Polizia Penitenziaria Indirizzi Carceri/UfficI  >Circolari DAP Convenzioni Sappe  

Sappe Informa
SAPPEINFORMA N. 09/2015








Cosa è il BURNOUT?

Cosa è il BURNOUT? - Partecipa al TEST

DEFINIZIONE

Il burnout o sindrome da burnout è un processo stressogeno legato alle professioni d'aiuto (helping profession). Queste sono le professioni che si occupano di aiutare il prossimo nella sfera sociale, psicologica, etc. Si parla quindi di infermieri, medici, psicologi, psichiatri, assistenti sociali, preti ecc. Queste figure sono caricate da una duplice fonte di stress: il loro stress personale e quello della persona aiutata. Ne consegue che, se non opportunamente trattate, queste persone cominciano a sviluppare un lento processo di "logoramento" o "decadenza" psicofisica dovuta alla mancanza di energie e di capacità per sostenere e scaricare lo stress accumulato. Letteralmente burnout sigifica proprio "bruciare fuori". Dunque è qualcosa d’interiore che esplode all’esterno e si manifesta.


DESCRIZIONE
Burnout è il “non farcela più”, l’insoddisfazione e l’irritazione quotidiana, la prostrazione e lo svuotamento, il senso di delusione e di impotenza di molti lavoratori e conduce gli operatori a diventare apatici, cinici con i propri “clienti”, indifferenti e distaccati dall’ambiente di lavoro.
In casi estremi tale sindrome può comportare gravi danni psicopatologici (insonnia, problemi coniugali o familiari, incremento nell’uso di alcol o farmaci) e deteriora la qualità delle cure o del servizio prestato dagli operatori, provocando assenteismo e alto turnover.

L’azione patogena degli stressors protratti nel tempo, argomento su cui è ormai disponibile una ampia casistica perimentale e clinica, anche se originariamente ristretti all’ambito lavorativo, può determinare reazioni disadattative che si estendono alla sfera extralavorativa fino a favorire l’insorgenza di quadri nevrotici o epressivi . Risulta confermata, anche a livelli subclinici, l’ipotesi di una corrispondenza fra grado di burnout lavorativo e manifestazioni sintomatologiche dell’ansia, in particolare con le sue espressioni somatiche e con le modificazioni del tono dell’umore in senso depressivo, quali indicatori di un disagio lavorativo che tende a coinvolgere aspetti più generali della personalità del lavoratore.

PARTECIPA AL QUESTIONARIO SUL BURNOUT DELLA POLIZIA PENITENZIARIA
Burnout della Polizia Penitenziaria